Incontro GIC CDT

Si è concluso l’incontro GIC-CDT con le Amministrazioni Pubbliche, con ampia soddisfazione dei partecipanti, come sottolineato dall’organizzatore Dott. Kafaie: ”con la presenza in sala degli attori di buona parte del PIL prodotto in zona”.

L’incontro è avvenuto il giorno 11 luglio 2023 nella splendida cornice di Casa Martini, dove i padroni di casa hanno non solo ospitato l’evento ma gestito in modo encomiabile l’intera permanenza e gratificato gli ospiti con un ricco cocktail di commiato ed omaggi in tema.

Casa Martini

Ospite d’eccellenza il Sindaco di Torino e della Città Metropolitana Stefano Lo Russo che insieme ai Sindaci di Chieri Alessandro Sicchiero e di Riva Lodovico Gillio, con l’Assessore con delega alle attività produttive Elena Comollo, hanno rappresentato le Amministrazioni Pubbliche del territorio.

Intervento del Sindaco di Torino Stefano Lo Russo

 

Per il GIC, Gruppo Imprese Chieresi, il Dott. Dario Kafaie con grande competenza ha guidato l’incontro con approfondite analisi sui temi che rappresentano, secondo le aziende, i veri gap funzionali al fare impresa sul territorio, evidenziando gli aspetti storici e culturali che ben rappresentano il tessuto produttivo chierese.

Il dibattito seguito alla presentazione della situazione attuale e le evidenze sulle criticità già più volte segnalate, ha segnato una chiara presa di coscienza delle Amministrazioni Pubbliche sui nodi ormai storici che limitano le potenzialità del territorio. Il Sindaco Lo Russo ha manifestato l’interesse nell’affrontarne alcuni.

Tra questi lo sviluppo del progetto del collegamento viario alternativo alla Rezza, ormai nominato “gronda” e abbandonato il termine più divisivo di “tangenziale est”. In questo caso si potrebbe parlare addirittura di ripresa del progetto, visto che lo stesso Lo Russo, quando ancora studente universitario elaborò la tesi di geologia sulle perforazioni del tracciato ancora oggi in discussione. Mentre il Sindaco di Riva appoggia l’iniziativa, ora anche il sindaco di Chieri Sicchiero comincia a valutare positivamente questa necessità. Attuazione che, come ribadito da più parti nella stessa discussione, non porterebbe traffico pesante o leggero aggiuntivo all’attuale, ma ne faciliterebbe il transito alleggerendo la collina dagli effetti del passaggio. Insieme, benedizione anche del progetto, che vede in questo caso maggiormente coinvolta l’Amministrazione Regionale, dello svincolo “Masi” sulla autostrada A21-E70 tra il casello di Villanova d’Asti (attuale casello di pedaggio di uscita della A21) e lo svincolo di Santena.

 

Intervento del Sindaco di Chieri Alessandro Sicchiero

 

Più complessi i temi sollevati sul trasporto pubblico come la linea ferroviaria Trofarello-Chieri (richiesto il raddoppio) o l’estensione della linea Metro verso Chieri. Anche difficili i potenziamenti richiesti sullo stesso tema della mobilità pubblica per favorire maggiormente le imprese del territorio chierese nell’attrarre risorse per il lavoro che provengono da Torino o comunque dall’area metropolitana del capoluogo. Un traguardo ormai prossimo e positivo: la linea ferroviaria permetterà il collegamento Chieri-Caselle aeroporto. Niente male

Intervento del VP CDT Zaverio Lazzero

 

L’intervento dell’imprenditore Zaverio Lazzero , uno dei VicePresidenti del nostro Club CDT, ha poi sottolineato i punti peraltro già toccati dal Sindaco Lo Russo sulla diversa concezione del lavoro che è necessario imprimere in tutti gli stakeholders. Le aziende si trasformano e al driver economico, certamente presente, si affiancano nuove e importanti responsabilità: da quella sociale a quella ambientale come riportato nei nuovi criteri della disciplina ESG (Environment, Sustainability, Governance). Alle Amministrazioni viene affermata la necessità di “avvicinare” Chieri e il chierese al capoluogo con una migliorata connettività al fine di facilitare nuovi insediamenti, sempre rispettosi dell’ambiente, ma utili e indispensabili per la ricaduta occupazionale, gravemente penalizzata dagli accadimenti dell’ultima decina di anni, con la chiusura di numerose aziende e la delocalizzazione di altre.

Intervento del VP CDT Zaverio Lazzero

 

Viene inoltre ribadita la necessità di affiancamento e maggiore collaborazione tra aziende ed Enti Formativi per orientare al meglio, in termini di fruibilità, il pacchetto formativo ed accrescere consapevolezza nei giovani sulle possibilità offerte dalle aziende locali. Alle Famiglie l’invito, indiretto, di orientare le scelte dei giovani con lucido realismo, immaginando che anche in un futuro totalmente digitalizzato, sarà necessario ancora disporre di professionalità capaci di operare con le mani per intervenire sulla parte “hard” di qualsiasi sistema.

CDT: “il contesto giusto per una evoluzione continua e per una aggregazione di valore!”

Sei interessato a diventare Socio DT? Compila il Form “Diventa Socio” che trovi sul sito www.clubcdt.it

Per la programmazione completa  degli eventi CDT:

Visitate il ns website  www.clubcdt.it.  e seguite la relativa pagina  LinkedIn

 

CONTATTACI

Menu
X